Home page

22/9/2020 12:18
Benvenuto
Ultimo accesso:

Commenti e opinioni

Ragionando di pace e di guerra

Nel 2003, allarmati dal silenzio globale collettivo, soprattutto dei mass-media, e dall’indifferenza dell’opinione pubblica sulla crescita qualitativa-quantitativa degli armamenti, facemmo alcune osservazioni su questo strano silenzio. In seguito, alcuni ci accusarono di essere le solite cassandre, incapaci di pensare in positivo. La risposta a quell’accusa viene oggi da Bush e Putin, con le dichiarazioni di aprire una nuova fase di ricerca – tempo non mai chiuso – di nuovi armamenti nucleari e di essere pienamente disponibili, se necessario, ad una Terza Guerra Mondiale… un “necessario” a totale loro discrezione. Sognare in positivo si può, si deve, ma pensare in positivo sarà possibile solo se l’umanità intera si sveglia da un pericoloso sonno… Ecco perché ripresentiamo quel testo.

Documenti allegati

Titolo Dimensioni (Kb)
Ragionando di guerra e di pace 141,18