Home page

20/10/2019 15:53
Benvenuto
Ultimo accesso:

GUATEMALA NUNCA MAS

Ufficio dei Diritti Umani dell'Arcivescovado di Guatemala

RAPPORTO REMHI

Il presente documento nasce da un'approfondita analisi delle testimonianze raccolte dal progetto REMHI- Recuperación de la Memoria Historica
Questo lavoro di ricostruzione della memoria storica è il risultato di un complesso processo di prepara­zione, con gli animatori e i coordinatori del progetto, e di un movimento collettivo di rivendicazione della memoria storica che lentamente prese vita, spesso in silenzio, per le strade e per i sentieri, nelle tacite con­versazioni della gente che alla fine riuscì a dare la sua testimonianza.

Nella Prima Parte vengono analizzate le testimo­nianze delle varie forme di violenza perpetrata soprat­tutto dall'Esercito nei confronti delle persone (soprat­tutto donne), della famiglia, delle comunità e le forme di resistenza: il terrore come metodo, la violenza con­tro l'infanzia (la distruzione del seme), la disgregazio­ne e la militarizzazione delle comunità, l'esperienza dei desplazados, la violenza contro la religione e la cul­tura maya, la violenza sessuale sulle donne individuale e di massa.

Nella Seconda Parte si prendono in considerazione i meccanismi dell'orrore e la relativa pratica: la struttu­ra di intelligence, le strategie di controllo, le aldeas modelo e i polos de desarrollo, la militarizzazione della vita quotidiana, l'educazione alla violenza, i massacri, le sparizioni e il reclutamento forzato, la tortura, le car­ceri clandestine.

Nella Terza Parte viene ricostruito il contesto stori­co-politico con dovizia di particolari poco conosciuti con riferimenti appropriati alla nascita e allo sviluppo delle forze controinsurrezionali nonché la strategia della guerriglia. Nella Quarta Parte vengono presentate, attraverso tabelle e sintesi, le vittime del conflitto nonché le pro­poste per una ricostruzione sociale.