Home page

19/11/2017 0:02
Benvenuto
Ultimo accesso:

Chi è Guido Piccini

È il nome voluto dal gruppo di persone che, per anni, hanno lavorato per costruire quella ricchezza culturale, sociale, di valori e di idee, oltre che economica, che ha permesso la realizzazione della Fondazione e ne costituisce oggi il “vero patrimonio”.

Questo nome non è stato, ovviamente, scelto a caso. Oltre che essere il padre di uno dei fondatori, ha un profondo significato civile e politico. Si voleva un nome quasi sconosciuto ma che racchiudesse una storia, quella storia che si riassume nella seconda parte dell’indicazione “per i diritti dell’uomo”…, una persona che nell’anonimato avesse lottato per l’uomo ed i suoi diritti sul piano storico, politico e religioso.

La nostra storia di liberazione sociale, civile e politica, per dare ad ogni uomo dignità e diritto, è costellata di uomini illustri; quei nomi che i testi di storia citano con precisi riferimenti anagrafici. Tuttavia, dall’avvento del fascismo alla liberazione del 1945, innumerevoli nostri concittadini hanno sacrificato tutto, prospettiva di vita, beni economici, affetti, libertà e l’esistenza senza che siano mai apparsi su un testo di storia o un semplice bollettino, lottando per il diritto alla dignità ed alla libertà di ogni uomo.
Guido Piccini, è uno di loro ed è stato scelto perché in lui si ricordino e si vivano nel travaglio e lavoro della Fondazione il sacrificio, le lotte e gli ideali di milioni di persone che dal 1922 ai nostri giorni hanno permesso a noi di vivere liberi.
Solo la lotta fatta in casa nostra per la libertà e la dignità, ci autorizza a lottare per la libertà e la dignità di tutti gli uomini senza alcun confine.